Logo Comune Monteforte d'alpone

Archivio News

Lettera ai Cittadini

10.09.2013

LETTERA APERTA Al CITTADINI
(Pista Ciclabile - Sicurezza del Territorio)

Cari cittadini e cittadine, come Sindaco è mio dovere informarVi come questa Amministrazione, da sempre, vicina alle problematiche di questo territorio, ha affrontato e sta affrontando unita, la dura sfida per la tutela del territorio e restituirlo alla popolazione più sicuro e vivibile, senza PAURE E ANGOSCE.

POSSO CONFERMARVI l’impegno costante prestato in questi quattro anni di mandato come interlocutore per “mobilitare” le “coscienze” di tutte le Istituzioni, sia a livello nazionale, regionale, provinciale e consortile, portandoli a “riflettere e impegnarsi” per migliorare e creare quella sicurezza territoriale, realizzando il BACINO di Laminazione della Colombaretta, posto a nord del torrente ALPONE, sia quello di MONTEBELLO per arginare le piene del CHIAMPO, e che renderebbe per tutta la comunità un futuro vivibile e scevro da paure.

Agli occhi di tutti coloro che vivono la realtà del nostro territorio, il passo compiuto e il costante impegno portato a tutti i più alti livelli, ha rappresentato e rappresenta un richiamo a riportare fiducia e serenità tra la gente, colpita da recenti e passate calamità. Tutto questo per dire che, lo scopo e l’obiettivo, devono essere quelli di unirsi e di fare gruppo in questo “PATTO PER IL TERRITORIO, e proseguire con la stessa determinazione e responsabilità in modo tale che non venga meno l’attenzione verso un paese che merita sicuramente di più di ciò che fino ad oggi ha ricevuto.

Non posso non ricordare, viste le polemiche sorte, che la PISTA CICLABILE, è stata ricevuta in “eredita”.

Tuttavia, questa Amministrazione per responsabilità dovuta, e a tutela degli interessi della Comunità, ha portato in giudizio sia l’Impresa, sia il Direttore dei Lavori, non tralasciando e dimenticando altre ed eventuali responsabilità che venissero riscontrate.

Esprimo anche il mio rammarico per quanto viene detto, anzi, detto in contrasto con la verità, al solo fine di “apparire” e creare sfiducia verso coloro che quotidianamente operano per il bene della cittadinanza e del territorio.

Molte volte e in tante occasioni questi “personaggi” che tutti conosciamo, usano l’arte del “populismo!” e dicono e scrivono solo perchè hanno una “tastiera” davanti, facendo finta di dimenticarsi che davanti a questa tastiera, devono metterci un cervello e un cuore per muovere i tasti (prima di tutto il cervello!).

A conferma di questo continuo e pressante impegno e attenzione al problema PISTA CICLABILE E SICUREZZA DEL TERRITORIO si assicura che questa Amministrazione si è spesa, sin da subito, affinché la Regione Veneto, per il tramite del Genio Civile di Verona, che è l’unica Autorità competente per la messa in sicurezza del torrente Alpone e dei suoi argini, provvedesse per l’effettuazione degli interventi occorrenti al ripristino delle condizioni di sicurezza degli argini stessi ed in particolare di quelli interessati dai lavori della pista ciclabile.

Il Dirigente del Genio Civile di Verona, a lavori effettuati, ed in particolare di quelli eseguiti in corrispondenza della pista ciclabile, ha assicurato questo Comune, che quanto effettuato ha, di fatto,  originato un rinforzo dell’intero corpo arginale raggiungendo migliori condizioni di stabilità degli argini stessi.

Chi frequenta la pista ciclabile, e sono moltissimi i cittadini di Monteforte e dei paesi limitrofi che lo fanno, avrà notato la presenza di un arginello verso l’esterno dell’argine stesso.

Tale manufatto, così come riportato nelle note in atti inviate dal Genio Civile di Verona, è finalizzato a sopportare senza problemi la spinta dovuta ad eventuali livelli d’acqua eccedenti la quota della pista ciclabile stessa.

Affinchè la gente e i cittadini siano meglio consapevoli e convinti di quanto questa Amministrazione ha fatto e sta facendo per la sicurezza del paese, e per chi fosse direttamente interessato, è possibile provvedere, nei modi dovuti, alla consultazione della documentazione indirizzata in questi ultimi mesi alle Istituzioni e Organismi che attestano e riconfermano questo impegno e attenzione.

Se le parole facilmente si dimenticano, gli scritti possono sempre formare documenti non contestabili (come dire: nero su bianco!)

IL SINDACO
Carlo Tessari

Scarica il pdf »